David Hodges/it

From The Evanescence Reference
Jump to: navigation, search
David Hodges
Article.png

David Hodges is available in english. See the article

David Hodges está disponible en español. Ver el artículo

Το άρθρο David Hodges είναι διαθέσιμο στα ελληνικά. Δείτε το άρθρο

David Hodges está disponível em português. Ver o artigo

David Hodges به زبانِ پارسی موجود است. مقاله را از اینجا بخوانید

David Hodges (Nato il 5 dicembre 1978 e cresciuto a Little Rock, Arkansas, U.S.A.) è un tastierista e cantante. E’ meglio conosciuto per aver fatto parte degli Evanescence che lasciò nel 2002. Ha inoltre fatto parte delle band Trading Yesterday e The Age of Information e sta ora lavorando ad un progetto solista. Ha collaborato con Amy Lee in Breathe e Fall Into You.

Band

Evanescence

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la pagina Evanescence

David si unì agli Evanescence nel 1999 e co-scrisse molte delle canzoni di Origin e di Fallen (A lui si deve la maggior parte degli arrangiamenti ad archi su Fallen). Decise di lasciare la band nel dicembre del 2002, quattro mesi prima che Fallen fosse pubblicato, poiché pensava che stesse indirizzando la band in una scena Christian rock più di quanto Ben Moody e Amy Lee avrebbero trovato conforme. Tuttavia non passò tanto tampo che, nell’aprile del 2003, si scatenarono le controversie che etichettarono gli Evanescence un band Cristiana. Amy e Ben hanno dichiarato che in nessun modo la band può essere associata al genere Christian rock.

Trading Yesterday

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la pagina Trading Yesterday

Nel 2003 Hodges e Mark Colbert decisero di dare vita ai Trading Yesterday. In quel tempo comprendeva Hodges (voce, chitarra acustica e tastiera/piano), Colbert (batteria) e Steven McMorran (basso).

The Age of Information

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la pagina The Age of Information

Nell’agosto del 2007 i Trading Yesterday cambiarono il loro nome in The Age of Information ed aggiunsero alla band Josh Dunahoo e Will Hunt (lo stesso will che ha collaborato alla stesura dei lavori solisti di Amy e del terzo album degli Evanescence). Ad un cambio del nome corrispose una trasformazione del sound, dall’acustico all’elettrico.

Carriera Solista

Dopo aver pubblicato il suo primo CD da solista nel 2000, Musical Demonstrations Part 1, David non ha più pubblicato niente da solo fino al 2008. Il 18 settembre 2008, infatti, è stato scritturato dalla Warner Brothers come artista solista[1]. Nel Luglio del 2008 ha pupplicato l'EP intitolato The Rising.

Musical Demonstrations Part 1

Musical Demonstrations Part 1

Nel 2000 Hodges ha pubblicato il suo primo album da solista intitolato Musical Demonstrations Part 1.

Lista delle tracce:

  1. He Is Running To Me
  2. Thursday (feat. Hannah Hodges)
  3. Fly
  4. Crowd Of Me

*David Hodges (musica, testi, voce, voce di sottofondo, pianoforte, tastiera, chitarra acustica). Ben Moody (chitarra electrica e acoustica, basso, drum programming, engineering). Josh Hartzler (testi), Hannah Hodges (voce di sottofondo), Penny Hodges (flauto), Stuart Springer (chitarra acustica), Jeremy Upchurch(testi), Brad Riggins (voce di sottofondo, tastiera), Julie Riggins (voce di sottofondo), Neal Watson (voce di sottofondo, batteria e percussioni), Kendall Combes (chitarra acustica ed eletrica), Casey Gerber (basso), Randy Boyd (mixaggio), Chris Freeis (mixaggio)[2].

The Rising EP

The Rising EP

Nel luglio del 2008 fu annunciato dalla ArtHouse Entertainment che David Hodges era stato scritturato dalla Warner Bros Records per registrare un album solista[3]. Hodges pubblicherà una serie di EP al posto di un vero e proprio album. Il primo, intitolato The Rising, è stato pubblicato in formato digitale l'11 agosto del 2009[4]. Nonostante sia solo un EP, ha fatto un notevole debuto nella sua prima settimana arrivando all'8° posto degli album più scaricati su iTune[5].

Lista delle tracce:

  1. The Rising
  2. When It All Goes Away
  3. Hard to Believe
  4. Another Red Light

*David Hodges (voce e piano). Will Hunt (batteria e programmazione), Steve Miller (chitarra), Steven McMorran (basso), Chad Copelin (organo), John Campbell (archi e programmazione). Prodotto da David Hodges e Will Hunt. Registrato agli Sleepwalker Studios e NRG Studios. Chad Copelin (ingegnere del suono), Sean Curiel (assistente ingegnere), Neal Avron (mixaggio), Ted Jensen (masterizzazione)[2].

The December Sessions, Vol. 1

The December Sessions, Vol. 1

Sarebbe dovuto uscire un nuovo EP nel 2010. Ma a causa della separazione dalla Warner Brothers non si è più pubblicato nulla. "Daylight" è una delle canzoni che si sarebbero dovute ascoltare nel nuoco CD e l'unica diffusa in rete[6]. Nel dicembre del 2010 David avrebbe dovuto pubblicare un album solista interamente acustico, ma l'uscita è stata in seguito posticipata a marzo 2012. L'album si chiama The December Sessions, Vol. 1.

Vin1.jpg The December Sessions è il prodotto di molti anni di composizioni con amici e colleghi che (per qualche ragione) non sono mai state pubblicate. Dopo aver speso un mese per registrare queste canzoni, mi tornò di nuovo in mente il motivo per il quale ognuna di esse mi piacesse molto. Alcune di queste furono scritte con o per artisti molto differenti dal mio genere o dal genere a cui mi appoggio come artista; così l'approccio a queste canzoni, sebbene qualche volta sia stato faticoso, è finito per essere un processo molto entusiasmante e gratificante. [...] Ogni canzone è una storia — queste sono semplicemente storie che significano molto per me.[7] Vin2.jpg


Lista delle tracce:

  1. Reset (David Hodges) - 1:07
  2. Never Thought to Look (Jeremy Bose, Trent Dabbs, David Hodges) - 3:16
  3. Icarus (David Hodges) - 4:12
  4. Returning to Sand (David Hodges, Tamar Kaprelian) - 3:55
  5. Turn Off the Light (Keefus Greene, David Ryan Harris, David Hodges, David Quiñones) - 4:08
  6. First Day of My Life (Sofi Bonde, Chris Destefano, David Hodges) - 3:07
  7. Tell Her Something (David Hodges) - 3:50
  8. A Song for Us (David Hodges, Jason Mraz) - 3:48
  9. Little Juliet (David Hodges) - 2:33

*David Hodges (voce, piano, chitarra acustica, tastiere, percussioni), Steve Miller (basso, dobro, mandolino, banjo), Tamar Kaprelian (seconda voce in "Returning to Sand"), Joey, Lauren e Lexi Phelps (percussioni addizionali). Prodotto da David Hodges presso i Sleepwalker Studios (Studio City, CA), mixaggio e ingegneria del suono di Steve Miller presso i Sleepwalker Studios, masterizzato da Dale Becker presso Bernie Becker Mastering (Pasadena, CA), grafica di Joey Phelps, fotografia di Kate Hodges[7].

Passengers: Weapons

Passengers: Weapons

Il primo di una serie di EP, intitolata "Passengers", pubblicato il 4 dicembre 2012 e contenente sei cover reinterpretate in chiave elettronica da David Hodges. Ecco cosa ha dichiarato David a riguardo:

Vin1.jpg Alcuni anni fa (anni, sia chiaro) ho avuto l'idea di mettere assieme una compilation di cover (che non è che faccia proprio parte del mio bagaglio dato che sono più conosciuto come compositore e non come artista). Lo scopo era quello di prendere canzoni di un certo periodo che amo e reinventarle in un contesto completamente diverso. Alcune delle prime canzoni sentite che mi abbiamo veramente toccato erano canzoni di rock band degli anni '90. Smells Like Teen Spirit, Creep, Black Hole Sun -- queste canzoni mi hanno fatto PROVARE qualcosa più che semplicemente raccontarmela. Così nel frattempo che aiutavo altri artisti a seguire la propria musica (e fare bambini), sono uscito tranquillamente dalle vecchie abitudini con questo progetto. La serie si chiamerà Passengers e il primo EP si chiama Weapons. Ne sono veramente orgoglioso.[8] Vin2.jpg


Lista delle tracce:

  1. Smells Like Teen Spirit
  2. Machinehead
  3. Black Hole Sun
  4. Creep
  5. Lightning Crashes
  6. Zombie

The December Sessions, Vol. 2

The December Sessions, Vol. 2

Album pubblicato il 5 novembre 2013.

Lista delle tracce:

  1. Simon - 1:40
  2. Chasing Shadows - 3:45
  3. Love Lines - 3:38
  4. A Song For The Weary - 5:18
  5. Forgiveness - 3:37
  6. Something To Write Home About - 3:35
  7. Falling Out Of Love - 4:01
  8. Where Tomorrow Goes - 4:50
  9. Oh Abigail - 3:25

Passengers: Sirens EP

Passengers: Sirens EP

Il secondo di una serie di EP, intitolata "Passengers", pubblicato il 25 novembre 2012 e contenente sei cover di famose cantanti donne reinterpretate in chiave acustica da David Hodges.

Lista delle tracce:

  1. Video Games - 4:29
  2. Royals - 3:13
  3. Recover - 4:14
  4. Wrecking Ball - 3:42
  5. Bleeding Love - 3:57
  6. Skyscraper - 3:27

The December Sessions, Vol. 3

The December Sessions, Vol. 3

Album pubblicato il 26 maggio 2015.

Lista delle tracce:

  1. On The Ways We Were Never Meant To Keep Score - 01:44
  2. Last Man Standing - 03:15
  3. Under The Influence - 04:40
  4. Blind - 03:47
  5. To Be A Man - 03:49
  6. Even Better - 03:04
  7. Desert Lands - 04:15
  8. Queen Of Hearts - 02:49
  9. Violet's Song - 03:01

Altri Progetti

The Summit Church

David ha anche registrato delle canzoni per tre dei CD della The Summit Church, una comunità cristiana.

Summit Worship

Nel 2000 Hodges ha composto e registrato ben sette canzoni per il CD Summit Worship della The Summit Church. Una delle canzoni che ha composto, Breathe, vede la partecipazione di Amy Lee. Il CD ora non viene più ristampato ed è fuori commercio.

Le tracce di David Hodges:

1. Make This Church Your Home (Intro)
2. Everything That Has Breath
5. Ancient Of Days
8. I Exalt Thee / Your Name (feat. Hannah Hodges)
9. Better Is One Day (feat. Hannah Hodges)
12. Bring Me Back
13. Breathe (feat. Amy Lee)

The Genesis Project

Disc-genesis.jpg

Nel 2003 ha registrato tre canzoni per la seconda pubblicazione della The Summit Church, The Genesis Project.

Le tracce di David Hodges:

3. You Are The Light
7. Make Us Whole
11. For You Only (Indicata nel sito ufficiale della comunità come Only Human, Only God)

* Tutti i testi e la musica cono di David Hodges. Registrate al Studio Summit.[2]

The Light [soundtrack]

Disc-thelight.jpg

Album pubblicato il 14 dicembre contenente cinque tracce, composte interamente da David, per il programma natalizio della The Summit Church, intitolato The Light.

Le tracce di David Hodges:

1. Intro
2. You Are The Light
3. World On Fire
4. Lost In December (feat. Hannah Hodges)
5. Glory To God (feat. Hannah Hodges)

*Tutti i testi e la musica sono di David Hodges. Registrate e mixate agli 12:06 Studios tranne "You Are The Light" che è stata registrata al Studio Summit.[2]

AVOX

Avox[9] è un nuovo progetto nato dalla compartecipazione di un compositore chiamato John Campbell e David Hodges. La musica è solo strumentale; guidata da tracce sinfoniche, elettriche e rock. Pensate a "The Rising" come il primo assaggio degli Avox.

The Fragile World

The Fragile World.jpg

Gli Avox averebbero dovuto pubblicare quello che loro hanno definito "viaggio musicale di un'ora" questo ottobre. La data di pubblicazione è stata anticipata al 28 di settembre e The Fragile World è già disponibile su iTunes[10] ed è possibile ascoltare quattro tracce nel loro sito ufficiale[11].

Tracce:

  1. The War
  2. The Deep
  3. The Fuse
  4. The Attack
  5. The Legacy
  6. The Breach
  7. The Escape
  8. The Balance
  9. The Switch
  10. The Passage
  11. The Offering
  12. The Source
  13. The Sacrifice
  14. The Storm
  15. The Stand
  16. The Truce

Arrows To Athens

Arrows To Athens[12] è un nuovo progetto nato dalla compartecipazione di Steve Miller e David Hodges. E' attesa una pubblicazione per il febbraio del 2011 ed il suo nome dovrebbe essere "Kings & Thieves".

Kings & Thieves

K&T.jpg

L'album di debutto degli "Arrows To Athens". Si sa ancora poco di questo progetto. Sono state pubblicate due demo nel sito ufficiale di David Hodges[13].

Tracce:

  1. Stars
  2. Ashes
  3. Ghosts In the Water
  4. Chase the Sun
  5. Used to Be
  6. Crime
  7. Dust & Gold
  8. The Waiting
  9. Alive
  10. The Silence
  11. Your Gravity
  12. Run, Run

Exile

Exile.jpg

Secondo album degli "Arrows To Athens" pubblicato nel 2016.

Tracce:

  1. Firing Squad
  2. Casual
  3. City of Angels
  4. Jet Black Heart
  5. Lying in the Bed We Made
  6. Black Sky

Collaborazioni

Hodges ha collaborato con Kelly Clarkson, su canzoni del suo album Breakaway ("Because of You" e "Addicted"). Ha inoltre scritto e/o prodotto per cantanti come Amie Miriello, David Archuleta, Charlie Hall, Jon Shirley, Daughtry, Kaizer Allen, Anastacia, Bethany Dillon e altri.

Mentre lavorava con la sua musica ha anche scritto canzoni per vari artisti. Nel 2007 ha lavorato con Celine Dion (“This Time”) ed i Backstreet Boys (“Something That I Already Know”). Hodges ha anche lavorato con Blake Lewis, il secondo classificato ad American Idol (sesta stagione), al suo album di debutto A.D.D. (Audio Day Dream) che è stato pubblicato il 4 dicembre del 2007.[14]

Sta collaborato con Dashboard Confessional, Nick Lachey, Lesley Roy, Tyrone Wells e i finalisti di American Idol Adam Lambert, Allison Iraheta e Kris Allen. Sta componendo nuovo materiale per Kara DioGuardi, Emanuel Kiriakou, Jess Cates, Lindy Robbins, Mitch Allan, Ben Moody, Steve McMorran, Steve McEwan, Chris Thompkins, Jeffrey Steele, Craig Wiseman, Tamar Kaprelian, Dan Muckala, e Weezer.

David ha collaborato anche con i We Are The Fallen suonando il piano per le registrazione del loro album di debutto, Tear The World Down.

Canzoni non pubblicate

  • Lost In December (feat. Hannah Hodges) *
  • Need Me Now *
  • I'm So Sorry *
  • Fall Into You (feat. Amy Lee) *
  • He Loved Me To Death *
  • Collector Of Your Tears *
  • Make This Church Your Home *
  • Daylight **
  • 3 Words **
  • Love's Been Good To Me **
  • It's Too Late **
  • How It Ends **
  • Chase The Sun **
  • Ghosts In The Water **

*Tracce risalenti al 2000.
**Tracce risalenti al periodo che va dal 2009 al 2010.

Note e Fonti

Collegamenti Esterni